ll Venerdì di RepubbliKa [aggiornamento]

Ottobre 12th, 2012
Post2PDF Versione PDF | 15 Comments

Da varie settimane sono in contatto col giornalista autore del pezzo per cercare di limitare i danni che un gruppo come Repubblica-Espresso avrebbe di certo fatto saltando sulla storia di Seralini.

L’effetto finale di decine di mail, segnalazione di link e telefonate lo vedete con i vostri occhi. ( Leggi dal Venerdì di Repubblica del 12 ottobre 2012 - Nuovo allarme: gli OGM sono veleni, ma lo studio è contestato)

Considerate che avevo già pronosticato l’uso di una delle due immagini che un giornale integralista avrebbe usato (l’alternativa era tra la siringa nel mais e gli scafandri da centrale nucleare ed hanno puntualmente scelto la seconda).

Lo so che l’impresa non è solo disperata, ma anche insensata e devo dire che non so se accetterò più una intervista a queste condizioni.

La cosa che fa gridare allo scandalo è la scelta di usare la rivista Nature come arbitro e far dire a Nature che lo studio è stato validato da ricercatori indipendenti e che deve solo essere ripetuto. Questo è un espediente giornalistico per distorcere il pensiero e gli scritti di una rivista che è intervenuta due volte sull’argomento e tutto ha fatto tranne dirsi neutrale. Ma per piegare ai propri desideri ideologici il pensiero di altri basta usare due frasi di un ragionamento che ne aveva 10 omettendo di dire che nelle altre 8 Nature diceva più o meno quello che dicevo io.

Cosa sono riuscito a far passare:

1. Sono l’unico scienziato italiano che parla pubblicamente ed in maniera esplicita (ma gli altri del CNR confermano le mie asserzioni)
2. accetto di farmi trattare da fazioso (e quindi paragonabile a Seralini, sic!) al prezzo di far scrivere sul Venerdì il link di salmone.org
3. riesco a far passare l’informazione che il glifosato non è di Monsanto, ma solo il Roundup, tecnicismo questo che possiamo apprezzare solo noi.
4. riesco a far scrivere che la storia degli erbicidi non è come la pensa Serra, ma che sul mais (in realtà era la soia, ma poco importa) non-OGM si fanno altri 4-5 trattamenti di erbicidi con altri erbicidi.
5. costringo un giornalista che deve far carriera tra Michele Serra, Antonio Cianciullo e Carlin Petrini a leggere i continui aggiornamenti che arrivano da Nature, dall’EFSA (il comunicato EFSA introdotto all’ultimo istante è un mio piccolo merito) ed i commenti tecnici di tanti altri.

Non ho educato o fatto cambiare idea a Alex Saragosa, ma l’ho “aiutato” a leggere cose che non c’era bisogno di leggere per fare un classico articolo da Venerdì sul tema OGM.
Ora Serve che cambi il clima del Paese ed ho due eventi distinti ed indipendenti che mi danno una certa fiducia che il clima possa davvero cambiare.

Lo so, siamo degli inguaribili ottimisti, che ci volete fare, noi non siamo come quelli che sperano che tutti i ratti si ammalino di tumore.

P.S: Eppure non era molto difficile leggere i comunicati e le informazioni dell’EFSA. Luisa Contri senza dover sentire nessuna o fa un ragionamento lineare e concreto, scevro da ideologie ottocentesche. Leggi (EFSA: Non è credibile lo studio francese sul mai OGM)

Nella categoria: News, OGM & Media

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…