Un interessante articolo sull’agricoltura biologica segnalatoci da Luciano Mancinelli

25 Ott 2012
Post2PDF Versione PDF

FONTE : www.climatemonitor.it Agricoltura Biologica e lotta al Global Warming

14 commenti al post: “Un interessante articolo sull’agricoltura biologica segnalatoci da Luciano Mancinelli”

  1. roberto defezNo Gravatar scrive:

    mi permetto di aggiungere anche un articolo di Nature sui neonicotinoidi e pesticidi misti

    http://www.nature.com/news/the-buzz-about-pesticides-1.11626?WT.ec_id=NEWS-20121023

  2. roberto defezNo Gravatar scrive:

    ed ancora sul biologico

    http://www.ilfattoalimentare.it/agricoltura-bio-oxford.html

  3. roberto defezNo Gravatar scrive:

    e sul biologico in età pediatrica

    http://langolodelnutrizionista.corrieredelmezzogiorno.corriere.it/2012/10/24/cibo-biologico-in-eta-pediatrica-la-spesa-vale-limpresa/

  4. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Allora vi racconto questa.

    Vi è una novità nel campo delle agricolture cosiddette rispettose dell’ambiente, non era sufficiente l’agricoltura biologica e neppure quella biodinamica, adesso hanno inventato anche l’AGROECOLOGIA. Di cosa si tratta?

    Segue le teorie del franco-algerino Pierre Rabhi che ha fondato un’associazione chiamata “Terre et Humanisme” che gestisce un terreno di 1,6 ha a Mas de Beaulieu nell’Ardèche. La micro azienda è visitabile e spiegano come conducono l’azienda e come ne ricavano da mangiare per stagisti e volontari che vi lavorano. Sentite quanti sono: nel corso dell’anno accolgono 175 stagisti e 150 volontari. Ripeto si tratta di 1,6 ettari. Non solo ma i 150 volontari s’impegnano a lavorare per 6 ore al giorno nel periodo del loro volontariato. Lasciamo gli stagisti che pagano per fare lo stage, e consideriamo solo i volontari e ammettiamo che ognuno lavori per 10 giorni all’anno, il calcolo è presto fatto 6 x 10 x 150 = 9000 ore annue per giunta gratis. Voglio ben credere che facciano senza insetticidi e diserbanti nessun insetto sfugge a cosi tante mani e nessuna erba può crescere più di 1 cm di altezza, è subito strappata.
    Vi chiederete, ma cosa coltivano? In pratica fanno giardinaggio, ma se vi volete documentare ecco: http://www.terre-humanisme.org/

    Ma non è finita qui, sentite cosa racconta una guida della visita: “vedete qui vi sono dei cavoli, ma dobbiamo lottare contro gli insetti che li mangiano, però se le piante di cavolo riescono a sopravvivere fino ai primi freddi gli insetti spariscono e i cavoli s’ingrossano e noi li mangiamo contenti” (sic).

    Chi l’ha visitato dice anche che ad un certo punto della visita ha visto penzolare da un tetto uno strano oggetto e ne ha chiesto spiegazione. La risposta è stata che si trattava di un mesentere (una parte del peritoneo intestinale) di un animale riempito di letame che seccando ingloba delle influenze cosmiche. Quando il tutto sarà seccato si procede alla polverizzazione e il tutto è diluito varie volte in acqua e poi spruzzato assieme all’acqua di irrigazione (altra diluizione!) Vi sembrava che non c’entrasse l’omeopatia?
    Ma cosa fa insomma quest’acqua? Porta “dell’energia vibratoria” sulle verdure a foglia che viene dal pianeta Venere. Attenzione le vibrazioni sono tali che non si vedono!

    Certo, essi dicono che per godere di tutto ciò occorre cambiare sistema di vita (lo credo bene!) in quanto è impossibile sapere e parlare di numeri con loro, specialmente quando si va sulle rese produttive.

    Il consiglio municipale dell’Ardèche finanzia questa iniziativa, si vede proprio che i francesi sono nostri cugini!!!!!!

  5. roberto defezNo Gravatar scrive:

    Continuo ad aggiungere link di segnalazioni, questa viene da Luca Simonetti ed è sui pesticidi

    http://marginalrevolution.com/marginalrevolution/2012/10/gmos-and-pesticide-use-an-email-from-greg-conko.html#more-45494

  6. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Roberto tuo intervento del 25/10 ore 13:31

    Sai i gastrofighetti danarosi del parametro “per unità di prodotto” se ne fregano tanto loro il biologico possono permetterselo anche a prezzi più alti, anzi considerano un ragionamento di sinistra il dire che il mondo occidentali mangia troppo e quindi si può permettere, anzi deve decrescere in produttività di alimenti, s’arrangino i popoli alla fame.

  7. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Roberto tuo intervento successivo

    A queste mamme si dovrebbe dire che la frutta e la verdura biologica è piena zeppa di pesticidi naturali sconosciuti e non misurati ( che tra l’altro non sono pericolosi), mentre i pesticidi aggiunti in coltivazioni convenzionali per l’infanzia sono selezionati e misurati e quindi ancora meno pericolosi dei primi.

  8. bacillusNo Gravatar scrive:

    A proposito di pesticidi, esperienze di vita vissuta. Un esempio sui miei vini. Quelli indicati sono i principi attivi che ho usato.
    I valori si riferiscono rispettivamente a Dimetomorph, Mandipropamid, Flufenoxuron, Fenhexamid e sono espressi in ppb:

    Friulano 2011 ———- 1.6; <1; <1; <1
    Pinot Grigio 2011 —— 3.2; <1; <1; <1
    Cabernet Franc 2011 —- 1.0; <1; <1; <1

    Per il dimetomorph il limite legale è di 0.01 ppm.

  9. franco nulliNo Gravatar scrive:

    perdonami Bacillus…
    nel tuo post si fatica a capire.
    Pochi sanno trasformare ppb in ppm…
    Fai uno specchietto meglio fatto trasformando, per tutti i principi attivi, le ppb in ppm e mettendoli, con tutti gli zeri del caso, ben in evidenza (se ti basta lo spazio di una riga per mettere gli zeri dopo la virgola..)
    Avvicinandosi all’incalcolabile e verso lo zero assoluto è comunque difficile esprimersi :-)

    Franco

  10. bacillusNo Gravatar scrive:

    Beh, insomma, Franco fai conto che quel limite vale 10 ppb. Un ppb è una parte su un miliardo. Un grammo su un miliardo di grammi. Un grammo su diecimila quintali…
    Nel caso specifico del dimetomorph stiamo parlando di una sostanza con una LD50 su uccelli di 2000 mg/kg, che non ha effetti mutageni, che dopo studi pluriennali su ratti non ha effetti cancerogeni (ExToxNet).
    Mi chiedo dunque quando parliamo di residui di pesticidi di cosa stiamo parlando…

  11. franco nulliNo Gravatar scrive:

    Appunto! ci avviciniamo di molto all’incalcolabile…
    E poi con LD50 come quella… Credo che l’Asprina l’abbia più alta :-)

    Franco

  12. bacillusNo Gravatar scrive:

    L’hai detto, Franco. ;-)

  13. DarioNo Gravatar scrive:

    L’energia vibratoria è una trovata eccezionale… Chiediamoci come mai questi riescono a farsi dare soldi pubblici con queste uscite da mago Otelma. Nell’Ardeche saranno tutti rimbambiti? Oppure va tutto bene quello che fa green? Insomma: ci sarà un motivo, per quanto assurdo…

  14. franco nulliNo Gravatar scrive:

    Semplice Dario! Sono “politically correct”…
    Per questo i portafogli pubblici sono aperti.
    Noi dobbiamo autofinanziarci con “vibrazioni” da bonifico bancario…

    Franco

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Agricoltura italiana

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…