Un progetto per avere decisori informati

23 Apr 2014
Post2PDF Versione PDF

fiume2Alla guida del Paese conoscendo i dati reali e gli scenari immediati e di prospettiva. Una modalità per alzare lo sguardo ed impostare il futuro invece di ricorrere affannosamente le emergenze.

3 commenti al post: “Un progetto per avere decisori informati”

  1. Franco NulliNo Gravatar scrive:

    Che dire.
    Temo solo che non sarà ascoltata!
    Troppo razionale e seria la sua proposta…

  2. PieroNo Gravatar scrive:

    hai perfettamente ragione; dopo quasi 10 giorno nessuno ha ripreso l’argomento
    per fortuna la Cattaneo è una grande e non demorde!
    http://www.anpi.it/senza-diritti-scienza-e-lavoro-il-progresso-del-nostro-paese-e-a-rischio/

  3. PieroNo Gravatar scrive:

    mi correggo, per fortuna qualcosa si muove
    Gilberto Corbellini è intervenuto a dar man forte alla Cattaneo (Roberto ha il file col ritaglio)
    Anche Violante, in un intervento di ieri, avanza proposte

    “…. Composizione del Senato. Il progetto del governo prevede che il Presidente della Repubblica nomini 21 senatori. Potrebbe scegliersi una strada diversa. Pensare a una cooptazione dei nuovi senatori, potrebbero essere per esempio quarantacinque, da parte di quelli eletti indirettamente, sulla base di brevi liste di candidati, presentate dal Cnr, dall’Accademia dei Lincei, dalla Conferenza dei Rettori e dai gruppi parlamentari. In tal modo potrebbero essere candidate personalità della cultura scientifica, della cultura umanistica e della esperienza politica nazionale. Esistono tecniche che consentono di fare in modo che ciascuna delle tre categorie possa essere rappresentata in modo congruo…”

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Media, OGM & Politica

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…