Un suicidio privarsi degli OGM

04 Dic 2009
Post2PDF Versione PDF

Le stesse persone che combattono l’HIV, cancro e la malnutrizione vivono come una autoflagellazione l’opposizione agli OGM che sempre più si dimostra come una oculata scelta che maschera interessi economici.

Se le proiezioni restano stabili il 2010 potrebbe essere l’anno in cui il 10% di tutte le coltivazioni mondiali deriveranno da OGM. In 14 anni una tecnologia che ha avuto troppo successo e si è diffusa su tutto il pianeta non poteva non infastidire coloro che contavano su nicchie personali e locali. Pensate per un attimo quanto tempo ci hanno messo le automobili o i telefoni cellulari a diventare il 10% del mercato dei trasporti o della comunicazione…

Leggi articolo sul Forum Barilla

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Mondo

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…