Verso la resistenza del grano alla Ruggine

18 Nov 2015
Post2PDF Versione PDF

Norman Borlaug e Nazareno Strampelli sarebbero entusiasti di conoscere gli sviluppi di questa ricerca che potrebbe aiutare a ridurre l’incidenza di varie malattie sul grano. Poi si dovra’ valutare se e come trasferire il gene di resistenza nei vari grani in commercio e qui si aprirebbe una partita imprevedibile.

Magic Wheat Resistance Gene Sequenced
unnamed
A team of scientists from the International Maize and Wheat Improvement Center (CIMMYT) in Mexico, together with partners in China, Norway, and Australia have sequenced and described a gene that can help wheat to resist four serious fungal diseases. The research team isolated the wheat gene Lr67, revealing how it hampers the growth of fungal pathogen through a novel mechanism.

Lr67 belongs to a group of three known “magic” genes that help wheat to resist all three wheat rusts and powdery mildew. The genes act in different ways, slowing rather than totally stopping the development of disease. According to CIMMYT scientist Ravi Singh, they created and field tested genetic mutations of Lr67, to identify the gene’s exact location in the wheat genome. The cloned gene will be much easier to deploy widely in CIMMYT breeding lines, he said.

For more information, read the news article at the CIMMYT website.

1 commento al post: “Verso la resistenza del grano alla Ruggine”

  1. Sergio SalviNo Gravatar scrive:

    Lr67 fa parte del club “APR” (Adult Plant Resistance) insieme agli altri membri Lr34, Lr46 e Lr68.
    Tutti conferiscono resistenza parziale di tipo durevole alle ruggini e ad altre malattie del frumento, come l’oidio.
    Attualmente, con il “gene pyramiding” si cerca di cumulare tutti questi geni ed altri ancora in un’unica varietà.

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Ricerca

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…