Votiamo per la Scienza

05 Gen 2012
Post2PDF Versione PDF

mai_nate_anna_meldolesiGli amici di Salmone conoscono bene Anna Meldolesi. Molti hanno letto il suo libro Ogm: storia di un dibattito truccato (Einaudi 2001) oppure i suoi resoconti sulle vicissitudini delle biotecnologie agrarie in Italia sulle pagine di Nature Biotechnology. Il suo ultimo libro è dedicato a un altro tema: il deficit demografico femminile, causato dalla selezione del sesso dei figli. Un fenomeno scoppiato in Cina, India e Corea negli anni ‘80, che inizia a riguardare anche l’Europa e l’Italia. “Mai nate. Perché il mondo ha perso 100 milioni di donne” è stato pubblicato da Mondadori Università nella collana diretta Armando Massarenti, con la prefazione di Giulia Bongiorno. E’ un intreccio di demografia, biologia evoluzionistica, antropologia, bioetica, con qualche affondo nel biotech. Leggendolo si scopre, tra le altre cose, che il catastrofismo occidentale degli anni ‘70 ha influenzato in modo sorprendente il processo che in Cina ha portato all’adozione della politica del figlio unico, che è una delle cause della selezione del sesso dei figli in questo paese. Erano gli anni in cui Paul Ehrlich prevedeva la morte di centinaia di milioni di persone a causa del boom demografico. Come ricorda Anna, all’autore di “The Population Bomb” era sfuggito un dettaglio fondamentale: la Rivoluzione verde, che nel frattempo stava moltiplicando la produzione agricola e stava liberando dallo spettro della fame di massa estese regioni di Asia e America Latina.

Il libro di Anna Meldolesi è l’unico di argomento scientifico selezionato dal TG1 nella rosa degli undici migliori titoli del 2011. Il vincitore assoluto verrà decretato dalla votazione online sul sito web della rubrica dei libri del Tg 1 (Vota sul sito del TG1) e sulla pagina facebook della stessa rubrica (Billy, il vizio di leggere). Si comincia a poter votare solo da domenica 8 gennaio e si andrà avanti per due settimane. Sarà una battaglia sul genere Davide contro Golia (gli sfidanti si chiamano Carofiglio, Pansa, Buttafuoco, Maraini…) ma non si può certo dire che chi difende gli Ogm in Italia agli scontri impari non sia abituato! In fondo gli OGM sono solo uno degli argomenti che noi usiamo per reclamare che le decisioni politiche vengano prese su basi scientifiche e non consultando maghi o fattucchiere.

Segnalo anche la pagina facebook del libro, continuamente aggiornata con notizie e materiali di approfondimento (Mai nate)

5 commenti al post: “Votiamo per la Scienza”

  1. Alberto GuidorziNo Gravatar scrive:

    Ho appena letto due libri francesi: “Il fanatismo dell’Apocalisse” di Pascal Bruckner e “le Marchand de doutes” di Naomi Oreskes ed Eric M. Conway. Essi sostengono tesi opposte. Ora invece mi ritrovo un articolo di Gil Rivière Wekstein che risponde a alla giornalista di Le Monde Stephane Foucard che contesta Brukner. Ebbene Gil Wekstein riporta cose che andrebbero a puntino nel libro della Meldolesi e che non conoscevo, ma sono molto interessanti. Tra l’altro cita anche Paul Ehrlich.

    Ne sto ricavando un articolo da pubblicare su Spazio Rurale e appena pronto lo metterò a disposizione di Roberto Defez e con lui mi scuso se la mia “produzione” lo sommerge (ha tutti i diritti di cestinarmi evidentemente)

  2. roberto defezNo Gravatar scrive:

    Caro Alberto,
    non ti scusare nemmeno per scherzo, senza i tuoi post su salmone mancherebbe un pilastro. Se non ti pubblico tutto quello che scrivi è solo per rispetto a Spazio Rurale, ma non esitare a mandarci le tue riflessioni sempre molto interessanti e documentate,
    ciao roberto

  3. anna meldolesiNo Gravatar scrive:

    Grazie Roberto e un saluto agli amici di Salmone! Anna

  4. roberto defezNo Gravatar scrive:

    Se andate ora a guardare sul sito del TG1 Anna è quarta e quindi già in una condizione straordinaria rispetto al timore di arrivare ultima con grande distacco dal penultimo. Crdo sia un grande successo per ora e chi non lo avesse ancora fatto dovrebbe votare perchè la Scienza entri a far parte stabilmente della cultura di questo Paese poco-scientifico.

  5. franco nulliNo Gravatar scrive:

    Letto e votato…

    Franco

Lascia un tuo commento

Per allegare una vostra immagine a fianco ai commenti registrarsi al sito Gravatar. Quando inserite la mail in fase di commento, bisogna usare la stessa mail che avete usato per registravi al Gravatar

Nella categoria: News, OGM & Media

Le rubriche di Salmone

Luca Simonetti

Slow Food. Cattivo, sporco e sbagliato

Petrini aggiorna il suo manifesto, “Buono, pulito e giusto”. Qualche…